Quella tentazione della via giudiziaria

Tra Roma e Milano in questi giorni si inseguono voci di possibili interventi giudiziari che avrebbero come obiettivo il Governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio e magari anche qualche altro dirigente di Via Nazionale. Naturalmente è dovere dei magistrati intervenire laddove si individuino reati o ipotesi di reato. Tuttavia abbiamo il sospetto che dietro queste voci e dietro chi le alimenta, più che ipotesi ci siano tentazioni. Una su tutte: quella di risolvere per via giudiziaria la situazione di stallo venutasi a creare al vertice dell’istituto centrale. Insomma un bell’avviso di garanzia e via: anche la pratica Fazio sarebbe sistemata. Senza tanti problemi e con il sigillo della magistratura. Sempre pronta a sostituirsi alla politica.