Quelle «lezioni» di Pio X e Giovanni Paolo I

Quando arrivò sul Soglio di Pietro, nel 1903, Pio X, l’ultimo Papa santo della storia della Chiesa, al secolo Giuseppe Sarto, prese l’abitudine di aprire le porte del Vaticano ai fedeli romani la domenica pomeriggio per tenere delle vere e proprie lezioni di catechismo. E volle che il breve catechismo romano a domande e risposte venisse adottato in tutta la Chiesa cattolica. Anche Giovanni Paolo I, che non a caso nei suoi discorsi da vescovo e da Papa si è più volte richiamato a San Pio X (con il quale condivideva le origini venete e umili, e del quale era stato successore prima come patriarca di Venezia e poi come Pontefice), nei 33 giorni del suo brevissimo pontificato ha fatto catechismo. All’udienza generale, invece di leggere un testo scritto in precedenza, Papa Luciani invitava ad avvicinarsi qualche bambino, gli faceva qualche domanda e si faceva aiutare da lui a spiegare in termini semplici e comprensibili a tutti l’argomento della lezione.