Quelle loro riviste pagate dallo Stato

Gli sprechi pubblici vanno denunciati e colpiti, ma solo se riguardano gli altri. Le associazioni che difendono i consumatori si guardano bene, infatti, dal combattere le elargizioni statali a favore dell’editoria di cui sono beneficiarie. A inserirle nell’elenco una legge del 30 luglio del 1998 che prevede un sostegno alle pubblicazioni di associazioni di consumatori diffuse a livello nazionale. Ecco qualche dato riferito al 2004: poco più di 60mila euro al Movimento difesa del cittadino, 22mila all’Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori, 75mila all’Adiconsum, quasi 40mila al Codacons e 22 mila all’Adusbef.