Quelle penne di lusso in regalo a tutti gli eletti

La Corte dei Conti ha messo la parola fine alla vicenda dei «regali natalizi» che l’Ufficio di presidenza della Regione Calabria aveva concesso ai consiglieri regionali. E dunque ha confermato la condanna per i componenti dell’organismo (Luigi Fedele, Giuseppe Bova, Francesco Pilieci, Domenico Rizzo e Antonio Borrello) a pagare a testa 10.984,25 euro più le spese per la rivalutazione monetaria e quelle giudiziali. La loro «colpa»? Aver regalato ai loro colleghi consiglieri 48 penne Montblanc, tre orologi da viaggio della stessa marca, cinquanta medaglie in argento, un conio completo di Ferrotaglio, mille portacarte da tavolo, cinquecento set contenenti stampe di costumi calabresi antichi di cui 50 in cofanetti speciali. E ancora 48 cartelle porta documenti in pelle Pineider, 5 in pelle Roller Boheme, una penna da collezione e una cartella in pelle nera Pineider dell’importo complessivo di quasi cinquantacinquemila euro.