QUELLI CHE NON PERDONO MAI

Milan-Inter è anche uno scontro generazionale. In panchina. Massimiliano Allegri, ovvero la meglio gioventù, contro Claudio Ranieri, l’esperto normalizzatore. Sfida nella sfida. Il Conte Max alla prima stagione sulla panchina del Milan ha calato il tris nel derby della Madonnina: alla doppietta in campionato della passata stagione, ha aggiunto l’insolita finale asiatica di inizio agosto che metteva in palio la supercoppa italiana. Ora vuole fare poker contro il quarto allenatore nerazzurro diverso. Dopo Benitez, Leonardo e Gasperini, vuole mettere in bacheca lo scalpo di Ranieri. Ma stavolta di fronte si ritrova un signore delle stracittadine del nostro campionato. Da Torino a Roma, Ranieri non ha mai perso un derby. E nella passata stagione sulla panchina giallorossa, l’allenatore di Testaccio fu tra i pochi a fermare la cavalcata di Allegri. Gli mandò di traverso il panettone battendolo a San Siro prima di Natale. E al ritorno all’Olimpico, non c’era più lui ad assistere alla festa scudetto del Milan. A casa «sua», altro motivo per vincere domani sera.