QUELLI DI «DESTRA»

Corrono su e giù per la fascia. Una freccia rossonera contro il pendolino nerazzurro. Non si incroceranno mai domani sera, se non per stringersi la mano prima del fischio d’inizio, perché entrambi «asfaltano» la corsia di destra. Abate e Maicon, possono essere la chiave per scardinare il derby. Chi dei due saprà aggiungersi con efficacia alla manovra offensiva, senza aprire voragini, farà saltare l’impianto tattico avversario. Il rossonero, reinventato terzino da Leonardo, proprio nel derby di due anni fa fu protagonista in negativo: un suo disimpegno sbagliato mandò in gol Milito. Da allora ne ha macinati di chilometri, fino a diventare una certezza per Allegri e meritarsi la nazionale. Dall’altra parte c’è Maicon, ovvero il primo interprete del ruolo al mondo. Senza di lui l’Inter era monocorde, appena è rientrato, la squadra di Ranieri ha cambiato passo. Entrambi non sono al massimo: Abate rientra dalla distorsione alla caviglia destra, Maicon ha avuto qualche noia muscolare. Ma sprinteranno per il derby: a San Siro autovelox vietati.