Quello che è importante

Egregio Lussana, leggendo la lettera pubblicata del signor Bacigalupo, in merito alla così definita «Italia pallonara», ritengo doveroso fare una precisazione, come cittadino prima ancora che come tifoso.
Uno come Biondi si sta occupando di una cosa molto seria e cioè di un processo per associazione a delinquere in cui un padre, un figlio ed un lavoratore dipendente, si vedono imputati dalla magistratura genovese. Se questa non è una cosa importante, non vedo quale altra possa essere considerata più seria ed anche più triste per una città che ama una delle sue squadre. L’Italia pallonara, come afferma il signor Bacigalupo, è un riflesso delle indagini compiute dalla giustizia ordinaria, indagini che avranno il loro corso e nelle quali, Biondi, sono certo saprà far valere la sua professione di avvocato. Quanto ad altre questioni più serie, ad esempio la politica, le Istituzioni, il Parlamento credo, caro Lussana, che tu possa essere più autorevole testimone di me circa l’impegno di Biondi su cui ti sei più volte intrattenuto. Spiace che in una città come Genova, a differenza di quanto accade per esempio nella vicina Torino, succeda che uno come il signor Bacigalupo si dolga per chi s’impegna nella difesa degli imputati che, vorrei ricordare, si tratta di uno dei diritti costituzionalmente garantiti a tutela del «giusto processo».
Vice Capogruppo
Forza Italia