La Quercia oscura le liti

Accusato di «pressioni antidemocratiche» Fassino non rispose. Lui può permetterselo, si vede. Le accuse vengono dall’interno del suo stesso partito, dai sostenitori della seconda mozione, quella di Mussi. Già, perché Katia Zanotti, deputata ds, ha denunciato a Bologna «pressioni» sui compagni per convincerli a firmare la mozione Fassino. Lei si è negata a ogni commento, il segretario pure. Ma si sa, la Quercia ha fronde folte per nascondere gli attriti.