In questo Capodanno il vero acrobata è Nando dalla Chiesa

Da 500mila a 200mila euro. Un Capodanno dimezzato nelle cifre e se a Roma c'è in programma Venditti e a Bologna Lucio Dalla, a Genova per salutare il 2010 ci si dovrà «accontentare» di un veglione senza nomi di rilievo. E ci si potrà divertire soltanto in un due piazze, quella dell'area del porto Antico e quella, tradizionale, di De Ferrari. Insomma, la crisi ha allontanato gli sponsor e i nomi altisonanti come quello di Jovanotti, ma l'assessore Nando Dalla Chiesa è fiducioso che sarà lo stesso un Capodanno di qualità. Un suo modo per dare addio al capoluogo ligure visto che sarà pure una delle ultime, se non l'ultima, manifestazione che coordinerà per conto di Palazzo Tursi.
«Abbiamo scelto - spiega Dalla Chiesa - un programma di appuntamenti nuovo e di qualità rinunciando ai grandi nomi della musica leggera. Troppo costosi, tanto che, a volte, non giustificano l'investimento di centinaia di migliaia di euro. L'essenza del Capodanno 2010 genovese, invece, sarà quella del grande teatro spettacolare di piazza». Aria, acqua, terra e fuoco. Questo il titolo del veglione genovese con una compagnia tedesca di artisti di strada a fare da apripista e una compagnia di atleti acrobati torinesi che hanno partecipato allo spettacolo delle olimpiadi invernali. Pochino, almeno secondo quanto dichiarato dagli albergatori l'altro giorno, che si sono lamentati pure del ritardo con cui il Comune ha presentato le iniziative. «Gli uffici comunali - aggiunge polemicamente Dalla Chiesa - ieri hanno fatto un breve sondaggio fra ventidue hotel genovesi che rappresentano circa l'ottanta per cento dei posti letto in città. Il risultato è che dall'80 al 100 per cento delle camere sono state vendute. Significa che sono stati prenotati 3200 posti letto. Molti gli stranieri». La notte di San Silvestro prende il via al piazzale Mandraccio dove, dalle 23, è in programma lo spettacolo «Il Corso» della compagnia tedesca Pan.Optikum, una fantasia teatrale ispirata alla poesia di Pablo Neruda che sarà messa in scena da quaranta artisti. A seguire si potrà cantare e ballare con la musica di The bastard sons of Dionisio la band cult lanciata dal programma X Factor nell'edizione 2008 e con la partecipazione alla consolle di Mauro Miclini di Radio DJ.
Dal porto Antico a De Ferrari. A condurre la serata in piazza sarà Paola Mugeri. Dalle 21 la Marchising band los brutos accoglierà il pubblico con musica dal dixieland made in Usa al funky al reggae e alla musica caraibica. A seguire ci sarà il concerto di Marco Fusi and ensemble con musiche klezmer, gitane e jazz. Alle 23 l'appuntamento clou con gli acrobati aerei «Meraviglia» della Compagnia Sonics.