Questo è un modello tecnologico non più a misura di soli tecnici

Entro il 2016 il cloud computing rivestirà un'importanza maggiore per i responsabili finanza, marketing, vendite, risorse umane e supply chain che non per i chief information officer. È ciò che emerge dalla ricerca Global Cloud Enterprise Study 2013, condotta dal Center for Applied Insights di Ibm e da Oxford Economics su 800 decisori e utenti di cloud computing a livello mondiale. Lo studio rileva che per queste figure aziendali l'importanza strategica del cloud raddoppierà raggiungendo il 72%.
Il cloud sta diventando uno strumento essenziale per il management, che inizia ad adottarlo per trasformare rapidamente i processi di finanza e controllo, marketing, vendite, acquisto, legale e risorse umane. Alcuni analisti di settore prevedono che entro il 2017 i responsabili di marketing spenderanno nell'It più dei chief information officer.
Il potenziale del cloud si esprime sia nel rendere più efficienti le attività operative, sia nel trasformare il business. Le aziende «pioniere» nell'adozione del cloud hanno colto questo aspetto, innovando i propri modelli di business per acquisire un vantaggio competitivo. Tali aziende registrano una crescita dei ricavi quasi doppia e una crescita dell'utile lordo quasi 2,5 volte più elevata rispetto alle aziende più caute nell'adozione dello stesso.
Il portafoglio Ibm SmartCloud comprende oggi più di 100 soluzioni business, fornite in modalità as-a-Service, per aiutare i responsabili delle divisioni aziendali a sviluppare nuovi prodotti e servizi, a prendere decisioni consapevoli e mirate per rispondere alle dinamiche di mercato e a stabilire innovative forme di interazione con clienti, dipendenti e partner. Vediamo come.
Innanzitutto con il cloud le aziende possono accelerare l'innovazione abilitando nuove modalità di ingaggio di clienti, sviluppando rapidamente nuovi prodotti e servizi o funzionalità aggiuntive e adottando nuovi modelli di business. Secondo la ricerca, il 59% delle aziende leader nell'adozione del cloud ha innovato le modalità di ingaggio e di relazione con i propri clienti proprio perché facilitate dalle soluzioni disponibili sulla nuvola.
In secondo luogo, grazie alle soluzioni di analitica disponibili in cloud, le aziende possono oggi estrarre importanti insight di business da Big Data e migliorare quindi i propri processi decisionali. Il 54% delle aziende più attive nell'adozione del cloud ottengono già questi risultati e il 59% utilizza soluzioni di analitica per collegare in modo trasparente dati provenienti da applicazioni diverse.
Infine, il cloud abilita una collaborazione più estesa e più proficua sia all'interno sia all'esterno dell'azienda. Il 58% delle aziende «pioniere» utilizzano soluzioni di collaboration in cloud per collegare tra loro dipendenti, partner e clienti, raggiungendo migliori livelli di collaborazione e valorizzando le competenze di tutto l'ecosistema.