«A questo punto rappresenta solo se stesso»

«Giovanni Leone si dimise dalla Presidenza della Repubblica in seguito ad un libello diffamatorio di Camilla Cederna e alla richiesta di dimissioni da parte del partito comunista, in seguito ad un attacco mediatico-politico di inaudita virulenza, fondato su accuse che si rivelarono totalmente false. Eppure non esitò a lasciare il Quirinale per garantire la massima trasparenza della suprema Magistratura dello Stato. Sicuramente Leone nel suo mandato presidenziale fu sempre super partes. Fini non lo è mai stato»
Pier Franco Quaglieni

«Pretendo, ripeto, pretendo soprattutto come vecchissimo elettore prima Msi poi An, ed ora sostenitore Pdl, che il presidente della Camera dei deputati Gianfranco Fini rassegni le dimissioni dalla carica che ricopre, avendo oramai perduto la dignità necessaria per mantenerla»

«Abbiamo bisogno di “morale” e non di “moralismo”, di gente che agisce come parla e soprattutto nelle istituzioni di persone leali verso il popolo che le ha scelte credendo ad un progetto politico e non ad uno personale. Se Fini ritiene di non condividere più quel progetto politico per cui è stato votato e a cui egli aveva preventivamente aderito, deve andarsene»
Dionigia Citro

«È ora che Fini se ne vada. Quello che da mesi va dicendo ai mass media sul governo di Berlusconi e sulla politica è un insulto agli elettori e a tutto il popolo italiano. Non solo Fini dovrebbe dare le dimissioni da presidente della Camera dei deputati, ma anche da qualsiasi ruolo politico che si riferisca al cittadino italiano di oggi e di domani. Fini, le dimissioni, le dovrebbe rassegnare proprio per il futuro e la libertà dell’Italia»
Dino Polato

«Il Cameragno Fini ormai rappresenta solo se stesso ed i suoi seguaci: si dimetta da presidente della Camera e si ritiri a Montecarlo; i suoi seguaci saranno presto riassorbiti da Casini, Rutelli e Bindi, per poi, alle prossime elezioni, sparire nell’oblio»
Canestrari Fausto

«Io e mia moglie vogliamo che Fini si dimetta subito, sparendo dalla vita politica italiana. Questo arrivista non può dimenticare che è arrivato alla sua posizione grazie ad una generazione che si è battuta per le strade e nelle scuole uno contro cento»
Paolo de Iuliis

«Il tradimento è l’azione più ignobile che un uomo possa fare. Quando quest’azione viene posta in essere da un uomo di destra che si erge a profeta e paladino della legalità, fa incavolare ancora di più»