«Da questo treno non scendo»

Federico Casabella

«Da questo treno non voglio più scendere». Fabio Quagliarella, 23 anni, arrivato in estate senza pretese e che molti già pensavano rimanesse nel dimenticatoio visto il reparto offensivo della Sampdoria, si ritrova tutto d'un tratto ad essere l'unico giocatore disponibile nel reparto offensivo blucerchiato. Con Flachi fermo per squalifica, Bazzani ai box e ancora lontano dal recupero, e Bonazzoli in forse per problemi fisici, l'unico sicuro di andare in campo contro il Parma sarà proprio la giovane punta che già ad Ascoli ha dimostrato di poterci stare in questa squadra.
«Avevo un solo obiettivo quando sono venuto qui: quello di farmi trovare pronto in ogni momento per dimostrare il mio valore- racconta-. Non pensavo, dopo così poco tempo, di avere un'opportunità del genere: questi sono i treni della vita, quelli che passano una volta e se non ci sali magari non li becchi più: ecco, io non vorrei più scendere». Domenica si è vista una Samp con carattere che ha saputo reagire allo svantaggio e all'inferiorità numerica. Ma la squadra sembra avere ancora dei limiti. Secondo l'attaccante di Castellamare di Stabia, l'atteggiamento che deve mostrare la Samp è quello dei primi 20 minuti di Ascoli: «Siamo partiti benissimo- spiega-, peccato non essere riusciti a segnare perché la partita avrebbe preso un'altra piega. Abbiamo accusato un po' il gol ma, nella ripresa, siamo andati in campo con il giusto carattere e anche se in 10 abbiamo rimediato un punto».
Quello che sta dimostrando la Sampdoria di Novellino è di avere forza di reagire e di emergere solo nelle situazioni di difficoltà. Così ha fatto a San Siro contro l'Inter, nel clamoroso recupero al "Ferraris" contro l'Udinese e domenica ad Ascoli: «È un fatto positivo, perché dimostriamo di saper "aggiustare" le partite e di essere una squadra viva».
Domenica l'avversario di turno è il Parma. Se la Samp in questo avvio di stagione ha raccolto 3 punti frutto di 3 pareggi, i gialloblu di Pioli hanno pareggiato una sola gara e perso tutte le altre, cadendo rovinosamente tra le mura amiche domenica scorsa contro la Roma (4-0 per i giallorossi). Sulla carta è la partita ideale per interrompere a 17 il filone di partite senza vittorie, ma Quagliarella non si fida: «Verranno qui per fare punti- avverte-, dovremo cercare di imporre il nostro gioco e la speranza è che il nostro pubblico ci dia la consueta meravigliosa carica». Per i patiti delle scommesse la Match point vede i blucerchiati favoriti: la vittoria della Samp è data a 1.70, mentre quella del Parma è pagata 5 volte la posta.
La squadra si è allenata ieri pomeriggio. Tutti in gruppo, compreso Terlizzi, anche se è difficile capire se potrà rilevare lo squalificato Falcone. Dalle parti del Mugnaini si è visto anche Parola che, dopo l'operazione alla mascella è tornato a lavorare in palestra. Oggi doppia seduta per i blucerchiati.