«Qui all’inizio è difficile»

Capita di scoprire un volto diverso della Cina in un vecchio palazzo di via Borsieri, dove una donna coraggiosa vive da anni dedicandosi alla sua attività preferita: la pittura. Zheng Rong, professione pittrice e docente in Bocconi di lingua cinese, è stata la prima studentessa cinese a frequentare l’Accademia di Brera. Venne in Italia 20 anni fa, spinta dalla curiosità di conoscere la pittura occidentale: «Lasciai Shanghai e arrivai a Cremona, dove mio fratello seguiva un corso da liutaio: il primo impatto fu duro, specie per la lingua», spiega. Con una tesi sul pittore Afro che le ha aperto il mondo dell’astrattismo, lamenta degli italiani «una curiosità troppo superficiale per la Cina». Interessati per motivi di business solo ai rudimenti della lingua, trascurano la cultura: «Così crescono i pregiudizi nei nostri confronti».