QUI GENOA

I rossoblù puntano molto su Adailton mentre aspettano di conoscere il nome del difensore che ancora manca in rosa. Domenica Trofeo Spagnolo

Luca Russo

«Genoa Bailando O Ritmo Do Samba». Nel vuoto di striscioni della Nord, comunque calda con le sue bandiere anche con il Modena, è forse la scritta che in questo momento manca di più. Perchè ben dipinge il momento magico di una squadra che ha superato il terzo turno di Coppa Italia con una bella rimonta. E alzi la mano chi all'inizio della preparazione estiva avrebbe scommesso un centesimo sull'approdo del vecchio Grifo agli ottavi di finale in programma il 29 novembre e il 6 dicembre contro l'Empoli. Insomma il gruppo di Gasperini oltre a saper giocare palla a terra ha mostrato anche di saper soffrire ribaltando una situazione che sembrava compromessa con il gol di Campedelli. Nelle difficoltà è uscito fuori il carattere, la determinazione e sopratutto un brasiliano che di samba se ne intende.
Di testa, di destro, due gol e Martins Bolzan Adailton si è sbloccato per portare il Genoa avanti e pazienza se sono stati necessari anche i tempi supplementari per arrivare al 3-1 finale. «È nato un bel gruppo e sul campo le cose stanno procedendo molto bene - ha dichiarato l'attaccante - I meriti vanno sempre divisi. Questa piazza mi esalta e offre stimoli, come non avrei trovato in A. In estate avevo ricevuto delle proposte da club del massimo campionato. Ho scelto di provare a vivere un'esperienza da protagonista, in B, ma in un ambiente che vive il Genoa come una religione e in un club così glorioso e che non nasconde le ambizioni. Giocare per questa maglia dà sicuramente delle emozioni particolari, il Ferraris è uno stadio fantastico». Certo il campionato, che pure domenica ha offerto proprio con i canarini un antipasto, sarà un'altra cosa. «In campionato, cercheremo di restare sempre nelle prime sei posizioni - confessa la punta - quelle che valgono i posti per i play-off». La squadra riprenderà la preparazione mercoledì pomeriggio a Ronco Scrivia per le non perfette condizioni del prato del Pio. Domenica al Ferraris alle ore 15 è in programma l'undicesima edizione del Trofeo Spagnolo contro il Torino mentre da domani comincerà la consegna degli abbonamenti nel lato Nord della Tribuna dello stadio Luigi Ferraris. Mercato. Si saprà probabilmente solo giovedì 31 agosto, quando si chiuderanno le trattative estive, il nome del centrale che andrà a rinforzare la difesa rossoblù. Sette i nomi sul taccuino del consulente di mercato rossoblù Alessandro Gaucci che anche ieri ha lavorato per arrivare all'obiettivo. Si parla con insistenza di un difensore centrale portoghese. Intanto è proseguito il lavoro di sfoltimento della rosa. Come previsto l'argentino Nieto, che pure aveva mostrato segnali di crescita, è finito in prestito al Verona. Ad Avellino invece sono finiti Bacis e Rivaldo in prestito e De Angelis a titolo definitivo.