Qui sorgerà la Biblioteca degli alberi

Un grande orto botanico nel cuore della città. Una serie di piccole foreste circolari formate da alberi di una stessa essenza e unite da una trama di percorsi che si intrecciano tra loro e attraversano spazi verdi e architetture. E poi un percorso didattico, erbe selezionate e fatte crescere con cura e anche un Museo dei fiori e degli insetti. Sarà questa la Biblioteca degli alberi secondo il progetto che ha vinto il concorso internazionale bandito da Palazzo Marino per la realizzazione dei giardini di Porta Nuova, il grande polmone verde attorno al quale sorgeranno la Città della moda e il polo istituzionale. L’incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva del parco è andato al gruppo olandese di architettura «Inside outside», guidato da Mathias Lehner e di cui fanno parte Petra Blaisse, Michael Maltzan, Irma Boom, Piet Outdolf, Rob Kuster e l’italiano Mirko Zardini («Abbiamo pensato che ci fosse la possibilità di comunicare la conoscenza del verde in maniera diversa. Ci abbiamo provato con questa Biblioteca degli alberi»). Il costo di realizzazione del parco sarà di 20 milioni di euro, un intervento interamente autofinanziato grazie agli oneri e alle risorse finanziarie che proverranno dagli interventi urbanistici.