Quindici gli interessati a Livingston

da Milano

Entro la settimana Mediobanca - advisor del venditore, Viaggi del Ventaglio - completerà la raccolta delle manifestazioni d’interesse per l’acquisto della compagnia charter Livingston. La cessione riguarderà non meno dell’80% del capitale, per una valutazione complessiva di 50 miliardi.
Al momento sono giunte una quindicina di manifestazioni d’interesse, in parte sollecitate da inviti dall’advisor, in parte spontanee. Numerosi i fondi finanziari, più ristretto il gruppo degli operatori industriali: tra questi, è confermata la presenza della compagnia Air One, dell’immobiliarista Giuseppe Statuto, del gruppo Radici insieme ad Antonello Isabella (uno dei fondatori di Air Europe), del fondo Synergo di Gianfilippo Cuneo (azionista di Air Italy). Alla lista si sarebbe aggiunto, in queste ore, anche Andrea Molinari, insieme a Maurizio Dorigo (Rds & partners) e alcuni fondi. Molinari è stato il fondatore e ad della Lauda Air Italia, poi trasformata - dopo l’arrivo del Ventaglio (2002) - in Livingston; ha quindi guidato la compagnia dal 1990 al 2004, quando è passato a Volare. Per Molinari si tratterebbe di un ritorno alla guida di un team che, nel frattempo, è rimasto quasi intatto. La prossima settimana Mediobanca procederà a una prima scrematura (l’intento è di trattare con veri potenziali acquirenti e non con intermediari) per poi passare a offerte prima non vincolanti e poi vincolanti. La chiusura potrebbe avvenire entro un paio di mesi.