Quinto giorno. Martedì

Se non volete perdere l'appuntamento del secolo non fate quello che ho fatto stamani con la sveglia dell'iPhone. L'ho impostata come ho fatto domenica. Come detto: un'operazione semplice e gradevole. Ma ho commesso un errore, o meglio un'ingenuità, pensando di essere ancora con un Nokia. Ho spento del tutto il telefono: facendo una pressione lunga sul tasto sul bordo del telefono e poi muovendo il cursore Spegni sullo schermo. Ebbene con il telefono spento la sveglia non suona. Be carefull. Deve rimanere in standby. Ma questo comporta che nella notte si possano ricevere telefonate o sms e relativi toni o vibrazioni d'avviso.

I tasti laterali I tasti laterali dell'iPhone 3G sono tre: rispetto alla prima versione americana non sono più di plastica, ma di più resistente metallo. Due si utilizzano per aumentare e diminuire il volume delle conversazioni o dell'iPod incorporato quando si voglia sentire la musica, sia in viva voce con l'altoparlante incorporato - ottimo - sia con le cuffie in dotazione. Un tasto (il terzo e ultimo) vi permette di mettere in mute la suoneria del telefono.

Hand Over Un amico di Tim (informazione non ufficiale e tutta da verificare) mi ha detto che il problema dell'hand over (e cioè il passaggio da rete 3G a Edge) deriva da una serie di manutenzioni pesanti sulla rete che Tim sta facendo a Milano in questo momento. Il problema non sarebbe solo per i dati, ma anche per il traffico voce. In sostanza il cellulare che si associa ad una cella 3G non la molla perché il segnale esiste. Eppure non ci si riesce a connettere e da ciò nascono i problemi sul traffico sia dati sia voce. Infatti l'apparecchio leggendo la rete 3G non si va a cercare un'altra rete disponibile. Vodafone non mi ha ancora attivato il suo traffico dati. D'altronde siamo in una fase di test e tutto partirà per il pubblico solo l'11 luglio.

Gli allegati delle mail Gli allegati delle mail si aprono egregiamente. Nessun problema con Pdf che inoltre possono essere manipolati (titolati, potrebbe essere il brutto neologismo per indicare il lavoro che si fa sullo schermo con due i polpastrelli di due dita per ingrandire e ridurre qualunque immagine su iPhone) con facilità. Altrettanto si può dire per allegati di Word e di Excel. Non sono riuscito ad aprire gli allegati video in formato Windows Media Player. Me lo aspettavo.

Proviamo i gadget La macchina fotografica ha una facilità d'uso straordinaria, ma forse si è sacrificato un po' troppo il set di opzioni per fare una buona foto. Ha due megapixel: il mercato ci ha abituato meglio. Non funge da telecamerina, ma, soprattutto, non ha presente un Flash. Perfetta invece l'integrazione delle foto scattate con il proprio pc da tavolo e con iPhoto. Così come deliziosa l'archiviazione delle foto sul telefonino.

Youtube è Youtube, lo conoscete. E funziona alla grandissima, sfruttando bene lo schermo dell'iPhone e la rete quando funziona.

Le cuffie non funzionano più Dopo due giorni di utilizzo, neanche così sfrenato, sono partite le cuffiette. Nel senso che lavorano ancora perfettamente in funzione ascolto e microfono. Ma non funziona più il tastino che permette di rispondere alle telefonate e manda avanti i brani dell'iPod. Male, malissimo. Era molto comodo, ci devo rinunciare. Riguardo le cuffie, o meglio il suo attacco, esso però è ora compatibile con tutti i jack: si può forse cercare in giro un'alternativa più resistente.


Torna al diario