A quota 53% la fiducia nel Cavaliere

Roma. Nelle polemiche sulla giustizia la gente sta dalla parte del governo. Questo almeno indica l’ultimo sondaggio realizzato dall’istituto Consortium e diffuso dal quotidiano online Affaritaliani.it. In sette giorni Berlusconi ha allungato il passo su Veltroni guadagnando altri due punti in termini di fiducia tra i cittadini e attestandosi al 53% contro il 35 del rivale. Netto anche il vantaggio della coalizione di centrodestra (Pdl-Lega-Mpa) data al 51% contro il 37,5 dell’alleanza Pd-Idv. «In base ai dati del 30 giugno, confrontati con quelli precedenti del 23, il gradimento nel premier è cresciuto di un punto, mentre il segretario del Pd è sceso di uno. Quindi il distacco tra i due leader è salito di due punti», spiega Nicola Piepoli, presidente di Consortium. Ma ciò che più sorprende, nota ancora Piepoli, è che solo quattro mesi fa il gradimento del Cavaliere era al 33%».