Rétro o di pietre preziose: il sandalo del 2009 punta su stile e comodità

Che scelgano di indossare tacchi alti o sandali ultrapiatti poco importa: le donne della prossima primavera-estate saranno eleganti. Perché la parola d’ordine per il 2009 sarà proprio eleganza. Certo, le italiane (e gli italiani) quest’anno hanno acquistato meno scarpe, ma le vendite continuano ad andare bene e Micam Shoevent resta una delle fiere più importanti per Milano.
A dispetto della crisi, quest’anno la fiera della calzatura (da domani al 20 settembre a Rho-Pero) si è pure ingrandita, superando i 74mila metri quadrati e raggiungendo quota 1.672 espositori. «Nei primi mesi del 2008 le esportazioni e i consumi hanno registrato dei cali - spiega il presidente Anci, Vito Andrioli -. L'aggravarsi delle condizioni internazionali sfavorevoli non poteva non influenzare negativamente il trend dei consumi in molti mercati per noi fondamentali. Però noi teniamo alta la bandiera delle esportazioni». E se le scarpe classiche sono quelle che quest’anno più soffrono la crisi, a sorpresa i negozi hanno venduto l’uno per cento in più di «sneakers» rispetto al 2007. Eppure le donne non smettono di sognare, e Micam in questo le aiuta, perché - fra le mille proposte - quelle più interessanti riguardano proprio le scarpe eleganti. Che siano da sera o da giorno.
Una delle aziende che da più di cinquant’anni sa interpretare l’eleganza femminile, Rodo, quest’anno porta in fiera una collezione che reinterpreta parte dei suoi archivi storici. Proponendo sandali con plateau con effetto «architettonico», zeppe in paglia, o sandali piatti con listelli sottili e pellami patchwork. Mentre per la sera stupisce con materiali ricercati come raso di seta e pitone intrecciato, pellami traforati e intagliati al laser. E proprio il sandalo-gioiello, come conferma il Comitato moda per la calzatura femminile, nell’estate 2009 andrà alla grande, soprattutto nei colori perlati (effetto Star Trek). Sempre di tendenza anche plateau e zeppa, come dimostrano anche le scarpe ispirate a Twiggy che Pura Lopez presenta al Micam. Ma tornano pure gli anni ’20 e ’30, sulla scia della mostra parigina Les année folles, e dunque le forme si alleggeriscono. E se qualcuno punta al Déco, ispirandosi a Tamara de Lempicka, o al minimal e ai colori neutri, in molti scommettono sullo stile sport chic, uno sportivo urbano come quello di Alberto Guardiani o di Momodesign, che quest’anno ha disegnato la prima linea di scarpe sportive. Ma dato che Micam pensa anche agli uomini, ecco tre dritte per il 2009: si ritorna a fine anni ’80, il casual si tinge di colori pastello e le scarpe tecniche guardano un po’ all’etnico. A ognuno la sua scarpa.