La rabbia di Alemanno: "Un milione di danni Colpire questi animali"

Il sindaco di Roma invita a usare il pugno duro contro i teppisti: "Bisogna colpire con l’adeguata
durezza questi animali che hanno fatto ciò che abbiamo visto"

All'indomani della guerriglia dei black bloc che hanno devastato la Capitale, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno non usa mezzi termini e attacca: "Non c’è stata prevenzione perché c’è troppo buonismo in giro: se ci fosse stata un’azione preventiva da parte di polizia e magistratura contro i centri sociali, i violenti, questa rete di anarchici che esiste nella città, si sarebbe protestato gridando all’azione poliziesca".

E poi il primo cittadino continua e invita a usare il pugno duro contro i teppisti: "Ora mi auguro che non ci sia alcun buonismo e nessun permissivismo: bisogna colpire con l’adeguata durezza questi animali". Intanto, la situazione per le strade romane è tornata alla normalità, le squadre addette alla pulizia hanno lavorato tutta la notte, ma le polemiche non si placano. "Oggi alle ore 18 firmerò l’autorizzazione affinché il Comune di Roma si costituisca parte civile - ha annunciato Alemanno - perché già da domani mattina l’avvocatura comunale sarà presente nei primi procedimenti".

Quanto all’accusa di una sbagliata gestione dell’ordine pubblico, il sindaco l’ha negata spiegando che "il problema è che queste tremila persone si sono infiltrate con tecniche di guerriglia usando come scudi umani i manifestanti pacifici. Sono criminali che vanno combattuti tutto l’anno".

Alemanno infine ha confermato che "gli arrestati sono 12 ma ci sono moltissimi filmati e con un’attenta operazione di indagine verranno individuati molti responsabili. Bisogna colpire con l’adeguata durezza questi animali che hanno fatto ciò che abbiamo visto".

Invece, il danno pubblico, secondo Alemanno,  ammonterebbe a circa un milione di euro, "poi c’è il danno morale e di immagine, la paura che ha paralizzato per tutta la giornata la città che, che oggi conta i feriti tra le forze dell’ordine. Una situazione per noi inaccettabile: ora sono i cittadini a essere indignati".

"Chiederò al governo un aiuto per poter risarcire chi ha visto la propria auto bruciare e colpiti i propri beni privati: i romani devono avere la sensazione che nessuno venga abbandonato", ha aggiunto il primo cittadino che poi ha affermato: "Magistrati e forze dell’ordine devono poter agire prima. Io avevo segnalato i messaggi sul web che chiamavano a raccolta i black bloc e mi hanno dato del provocatore".