Le «Rac» battezzate da Borghezio

Dopo il successo di Treviso anche la Lombardia si muove. A Lainate, in marzo, è stato l’eurodeputato della Lega Mario Borghezio a battezzare le Rac (Ronde anticrimine). Una dozzina di volontari verdi, a bordo di una Cinquecento gialla, hanno presidiato il territorio per ripulirlo da spacciatori e delinquenti comuni. Nel comune a nord di Milano la protesta aveva raggiunto livelli di guardia: «Qui - il lamento dei cittadini - i vigili fanno le multe, la polizia non c’è e i carabinieri non si vedono».