Raccogli...Amo Milano!

Domenica 24 ottobre si è tenuta la manifestazione "Mangia la Foglia", la giornata dedicata alla raccolta delle foglie al Parco Sempione che ha coinvolto i dipendenti AMSA, le loro famiglie e tutti i cittadini

“Sono felice di essere con voi in questa mattinata di gioco e rispetto per l’ambiente, che conferma la solidarietà e l’amore dei milanesi per la propria città. Ringrazio tutti i dipendenti di AMSA, lo spazzino che ha sventato un mese fa un tentativo di stupro e tutti i cittadini che hanno aderito alla manifestazione”.

Lo ha detto il Sindaco Letizia Moratti, intervenuta  domeinca mattina, insieme all’assessore alle Aree Cittadine e Consigli di Zona, Andrea Mascaretti, all’iniziativa “Mangia la Foglia”, la giornata dedicata alla raccolta delle foglie al Parco Sempione che ha coinvolto i dipendenti AMSA, le loro famiglie e tutti i cittadini. Erano presenti anche il Presidente Amsa Sergio Galimberti e il Direttore Generale Amsa Salvatore Cappello.

“Milano, come molte capitali europee – ha proseguito il Sindaco - ha adottato un modello di gestione del verde che mira al benessere dei suoi cittadini. Vogliamo una città sempre più verde e sempre più “dei milanesi”.  Iniziative come questa dimostrano come sia importante sensibilizzare ciascuno di noi sulla responsabilità, anche individuale, nella cura del nostro verde”. Il Sindaco ha infine ricordato che questa Amministrazione ha incrementato in pochi anni sia la superficie complessiva a verde, oltre un milione di metri quadrati, sia il numero degli alberi, da 170.000 a 240.000, con un incremento pari al 40% e che sono stati realizzati 7 nuovi “boschetti tematici” agli ingressi principali della città (via Benedetto Croce, via Novara/San Romanello, via Pertini, via De Finetti/Danusso, Tangenziale Est – svincolo Cascina Gobba, viale Berbera/Suzzani, viale Enrico Fermi). E’ stato un primo intervento di forestazione urbana che ha coinvolto 7 aree della città per una superficie totale di circa 15 ettari e con la piantumazione di 20.000 nuovi alberi, i boschetti sono stati dotati di un’apposita cartellonistica “didattica” per i cittadini e le scuole per seguire il percorso di crescita di alberi e arbusti.

AMSA donerà in beneficenza una quota per ogni dipendente che ha partecipato alla giornata. L’importo raccolto sarà devoluto a un ospedale cittadino per l’organizzazione di un nuovo reparto pediatrico dedicato alle cure dei bambini affetti da gravi malattie.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il Comune di Milano (Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona), si è conclusa con un’allegra castagnata in Piazza del Cannone. “Un momento importante di solidarietà e un ulteriore occasione di aggregazione per i cittadini – dice l’assessore alle Aree Cittadine e Consigli di Zona, Andrea Mascaretti - capace di coinvolgere e divertire i grandi ma anche i più piccoli e promuovere una Milano sempre più attiva in tutte le zone cittadine. La castagnata di oggi si aggiunge alle 40 che hanno preso il via lo scorso sabato e che si protrarranno fino a domenica 31 ottobre nelle nove zone grazie alla collaborazione delle associazioni zonali.”

“Quella di oggi è stata una giornata bella, importante e che ricorderemo tutti con immenso piacere”, ha commentato il Presidente Amsa Sergio Galimberti. “La grande partecipazione dei dipendenti Amsa, dei loro parenti e amici, che hanno aderito senza esitazione a questa iniziativa di festa e di solidarietà, è stata un atto d’amore innanzitutto nei confronti di Milano ma anche, lasciatemelo dire, nei confronti dell’azienda che ho l’onore di rappresentare. E’ stata una bella dimostrazione dello spirito di squadra che ci caratterizza da sempre. La partecipazione del Sindaco Letizia Moratti a questa giornata è per noi la testimonianza dell’apprezzamento e della riconoscenza di Milano, non solo per questa giornata/festa di raccolta delle foglie, ma per quanto Amsa fa ogni giorno per una città più pulita e più bella. L’impegno che rinnoviamo nei confronti del Sindaco è di essere sempre più vicini ai bisogni e alle esigenze della nostra città, di fornire i nostri servizi con standard di qualità sempre più elevati, migliorando ulteriormente, per quanto possibile, anche i tempi di risposta alle sollecitazioni che ci giungono dall’Amministrazione Comunale”.