Raccolta in crescita e buon inizio 2006

Unipol

Utile netto di 283 milioni (più 6,4%), raccolta assicurativa in aumento del 12% a 10,73 miliardi e dividendi più che raddoppiati a 0,12 euro. Sono i numeri con cui Unipol - prossima alla cessione del controllo di Bnl al Bnp Paribas che ieri ha avuto l’ultimo via libera necessario dall’Isvap e ha concluso con successo l’aumento di capitale - chiude il 2005 e si presenta sul mercato. Con quattro miliardi di euro di mezzi finanziari liberi per ripartire, anche se fonti vicine al dossier escludono che ci siano annunci a breve in merito a possibili acquisizioni. E conti che promettono bene anche per il 2006: «Nel complesso - ha fatto sapere il cda - l’attività dei primi mesi del 2006 denota un andamento coerente con gli obiettivi di fine anno, che puntano a una ulteriore crescita», con un aumento della raccolta premi e un «andamento positivo» della gestione patrimoniale e finanziaria.