Raccolta fondi Unicef In vendita 70 bambole griffate

Dal 6 dicembre 2007 il grande design italiano in scena alla Triennale incontra l'Unicef per un'ambiziosa e importante iniziativa di raccolta fondi, il cui ricavato sarà interamente destinato ai programmi di intervento mirati ad arrestare e ridurre la diffusione dell'Aids entro il 2015. Grazie ad un incontro fortuito tra Ermanna Vezzoli, presidente Unicef di Bergamo, e Armida Allevi, amministratore dell'Aborigenacorp di Milano, è nata l'dea di coinvolgere designers di fama internazionale. A loro è stato chiesto di interpretare, attraverso il loro estro e la loro sensibilità, una bambola in plexiglas dando voce al messaggio dell'Unicef, che sostiene da anni i bambini del mondo. Settanta artisti italiani di fama nazionale ed internazionale hanno così realizzato le «designdolls».
Le opere saranno in esposizione a Palazzo della Triennale di Milano Viale Alemagna 6. La mostra sarà inaugurata giovedì 6 dicembre 2007 alle 18.30. Le opere saranno messe all'asta a cura di Sotheby's martedì 18 dicembre 2007 ore 18.30 nel Salone d'Onore della Triennale di Milano.
L'Unicef ha inoltre voluto ringraziare anticipatamente i designers, gli istituti di design, le aziende che hanno aderito al progetto e tutti coloro che vorranno partecipare all'asta contribuendo così al sostegno della campagna «Uniti per i bambini, uniti contro l'aids» e alla realizzazione del progetto di prevenzione, cura e protezione rivolta ai bambini duramente colpiti dal virus, offrendo loro la possibilità di un futuro. Per informazioni: www.unicef.it.