Raccolta positiva per 2,1 miliardi in agosto

Raccolta positiva di 2,1 miliardi per il sistema fondi in agosto, risultato condizionato però dal ritorno nel sistema Assogestioni di fondi riservati per 5,3 miliardi, usciti a luglio e rientrati in agosto attraverso Polaris, neo-iscritta all’associazione. Secondo i dati definitivi la raccolta netta negativa di 2,6 miliardi sui fondi azionari e di 2,1 miliardi sugli obbligazionari, mentre attivo di 4,6 miliardi per quelli di liquidità.
I dati di azionari e obbligazionari restano comunque pesanti, visto che sui primi il deflusso di 2,6 miliardi di agosto era stato preceduto da un meno 1,6 miliardi in luglio, e che sui secondi il meno 2,1 miliardi del mese scorso segue un meno 7,7 miliardi di luglio. Trend positivo invece per i fondi di liquidità, già in attivo a luglio per 1,7 miliardi, come anche per i fondi hedge (più 0,9 miliardi in agosto e più 1,1 miliardi a luglio), mentre è più difficile valutare l’effetto degli spostamenti straordinari di patrimonio sui risultati dei fondi bilanciati (più 0,6 miliardi in agosto e meno 1,5 miliardi a luglio) e flessibili (più 0,6 miliardi ad agosto e meno 0,03 miliardi in luglio). In attivo dopo mesi la raccolta dei fondi aperti (più 1,1 miliardi dai meno 3,4 miliardi di luglio) con i fondi italiani che hanno significativamente ridotto il proprio saldo negativo a 1,3 miliardi (era meno 4,4 miliardi a luglio e meno 5,7 miliardi a giugno), i roundtrip (fondi italiani di diritto estero) in attivo per 3,5 miliardi (da meno 0,4 miliardi) grazie però all’ingresso di Polaris, che rientra in questa categoria.
Per i fondi esteri rosso di 1 miliardo, prima battuta d’arresto da quasi un anno a questa parte. Tra i fondi hedge, raccolta di più 778 milioni per quelli italiani e di più 161 milioni per i roundtrip.