Racconti gay a scuola, Zanicchi: "Alla prof vomiterei in bocca"

L'eurodeputata di Forza Italia contro la scelta di far leggere un libro della Mazzucco nel liceo Giulio Cesare di Roma

Iva Zanicchi contro la lettura di racconti gay in classe. "Gli insegnanti che hanno introdotto il libro della Mazzucco al Giulio Cesare devono essere licenziati, devono fare la fame. Li prenderei a calci nel culo per tutta la piazza del Vaticano", ha detto l'eurodeputata di Forza Italia a La Zanzara.

E, rivolta alla professoressa che ha scelto quella lettura, ha aggiunto: "Vergognati, schifosa. Far leggere a ragazzi di 13-14 anni certe cose. Per fortuna che non c'era mia nipote, sennò quella lì la sistemavo io. La testa gliela mettevo... So io dove. Avete presente i tori? Così le passava la voglia di parlare di sesso ai ragazzini. Quella cosa dolciastra gliela vomiterei in bocca. E poi gliela farei ingoiare. Insieme al mio vomito".

Immediate le polemiche, soprattutto su Twitter, dove in molti ricordano che proprio la Zanicchi era stata premiata nel 2010 dall'Arcigay come "personalità del 
mondo dello spettacolo che con dichiarazioni, atti pubblici o interviste, si è distinta nel sostegno della dignità delle persone 
omosessuali, bisessuali e transgender", mentre qualcun altro allude alla copertina di Playboy per cui aveva posato la stessa conduttrice.

Commenti

INGVDI

Sab, 03/05/2014 - 17:30

Brava Zanicchi! Penso che questa iniziativa sia condannabile come porno pedofilia. Certo è che l'atteggiamento di questi "insegnanti" (non sono certo degli educatori) fa venire il vomito.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 03/05/2014 - 17:36

Questi Proff. sono gli stessi privi di Valori fondanti la Nos. Tradizione, cara IVA, e sono dispiaciuto per il suo linguaggio perché bisogna essere dolci se vogliamo ottenere un ripensamento alle loro azioni. Occorrerebbe domandarsi se questi Proff. abbiano dei bambini, se siano padri o madri di ragazzi e che tipo di rapporto instaurano con loro perché occorre ribadire che chi semina vento raccoglie tempesta; voglio precisare anche una cosa. Il mirto anche in mezzo alle spine rimane mirto per cui occorre che educhiamo i Nos. ragazzi, sia femmine che maschi, alla vera libertà che consiste nel difendere sino in fondo i Nos. Valori Cristiani ed avremo una Società serena e meno superficiale. Voglio ricordare il martirio di Santa Maria Goretti che è nata nelle mie Marche, a Corinaldo poi trasferitasi con la povera famiglia a Nettuno dove imperversava la malaria; un esempio da seguire e spesso lo dico ai miei quattro figli nella speranza che comprendano prima o poi. Shalom

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Sab, 03/05/2014 - 17:56

L'Italia manda in Europa le signore più intelligenti ed educate......Che figura di merda !!

Ritratto di Tora

Tora

Sab, 03/05/2014 - 18:18

Per un eterosessuale maggiorenne, Playboy era vietato ai minorenni, la Zanicchi seminuda dell'epoca era un gran bel vedere. Le foto tra l'altro non erano per nulla volgari, ma si sa ai "froci" le donne stanno sulle balle a prescindere. Quanto alla polemica sono d'accordo con Iva e vfc ai nuovi perbenisti dalla morale perversa.

francesconeglia

Sab, 03/05/2014 - 19:28

Non so se la signora Zanicchi sia una persona interessata e informata su: massoneria, trilateral, Bildenberg e tavistok, perchè quanto ha detto nei confronti dell'introduzione di questa nuova materia scolastica, fa ritenere che sappia cose che la maggioranza delle persone ignorano. Nei famosi programmi che riguardano la manipolazione mentale, MKultra e Monarc, c'e' infatti l'idea di omosessualizzare l'essere umano. (CDD. Paolo Ferraro)Sarà una baggianata? Da un po di anni a sta parte tuttavia, siamo testimoni delle escalation, IN TUTTI I SETTORI, che i gay sono, o sembrano, sempre di più, sempre più forti, sempre più protetti, sempre più incoraggiati, sempre più accettati, sempre più tollerati. PERCHE'? Riflettendo su tutto quello che ho letto in merito ho concluso che "gatta ci cova". Chiaramente è più facile strumentalizzare l'omosessualità per il raggiungimento di certi fini, perché: 1) sono molto, ma proprio molto meno, 2) valorizzandone furbescamente lo stile di vita, lo si erge a paradigma.

angelomaria

Sab, 03/05/2014 - 20:45

io intestta e posso chiamare un paio d'amici le sevotimozziamo una nuova forma per fare che i l demone soffochi nei vari vomiti del bene non c'e bisogno di prete per esorcismo opuure la potremmo come i no cav riempirla/i di botte etherway is fine for my

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 04/05/2014 - 22:02

@angelomaria Ma come scrive ? A parte gli errori di ortografia non c'è nessun senso nelle sue parole.Rilegga più volte prima di pubblicare.

lento

Ven, 11/07/2014 - 16:23

Iva tu mi piaci come Canti, come voce ,e come idee ...Brava sei tutti noi Uomini Normali !!

vince50

Ven, 11/07/2014 - 20:06

Molto bello sapere che ci sono persone che hanno le palle e dicono quello che pensano,senza preoccuparsi di andare contro le schifose mode dei ricchioni.Ce ne fossero,sarebbe tutto molto più chiaro e educativo.Racconti gay a scuola sono anormali e dannosi,così come le persone che schifosamente e vergognosamente li propongono.