Un radar per sbancare i videopoker, presi 2 cinesi

Un’idea a dir poco ingegnosa la loro. Avevano infatti nascosto nel motorino un marchingegno elettronico per taroccare i videopoker e realizzare maxi-vincite. Ma non avevano fatto i conti con il gestore di un bar. Che, insospettitosi, domenica ha fatto intervenire i carabinieri. I militari hanno scoperto l’apparecchio, nascosto nel motorino parcheggiato fuori dal bar, costituito da un involucro collegato ad elettrodi e a una pila che irradiava onde radar con cui venivano falsati i dati delle macchinette e che pilotava le vincite.
È così che due cinesi di 37 e 29 anni sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato perché commesso su cose destinate per consuetudine alla pubblica fede e con mezzo fraudolento.
Non è la prima volta che viene scoperto un congegno per manomettere le cosiddette «macchinette mangiasoldi». Un episodio simile era accaduto circa un mese fa a Lizzano Belvedere, nel Bolognese. In quel caso tre persone erano state denunciate perché, al contrario dei cinesi di Limbiate, non c’era la flagranza di reato.
Grazie ai filmati delle telecamere a circuito chiuso del locale di Lizzano Belvedere tre persone - due albanesi e una cinese - figuravano più volte mentre si avvicinavano alle macchinette cambia denaro e ai videopoker, posizionando in modo sospetto le braccia. Il gruppo, utilizzando un congegno elettronico artigianale ma estremamente efficace, capace di inviare impulsi in grado di mandare letteralmente in tilt i congegni che trattengono le monete all’interno delle macchinette, riusciva a far scaricare tutto il contenuto: monete o gettoni riutilizzabili per le giocate. E così per i tre scattò la denuncia in stato di libertà per furto aggravato.
Il video poker è un gioco d'azzardo, derivato dal poker, molto diffuso nei casinò, che si gioca con una console computerizzata di dimensioni analoghe ad una slot machine. La sua particolarità risiede nel fatto che il giocatore non gioca contro un avversario umano, bensì contro una macchina: questo toglie al gioco il contatto umano tipico dei giochi di carte, che, a seconda dei contesti e delle modalità di gioco, possono essere considerati giochi di società.
Il video poker risale sin dalla fine dell'Ottocento, quasi in contemporanea con la nascita delle slot machine. L'evoluzione delle tecnologie ha portato nel 1972 la costruzione del primo video poker «moderno», digitale e fornito di monitor.
Attualmente questo gioco è diffuso in tutti i casinò del mondo, coi loro schermi moderni, gli effetti grafici e sonori. Lo stadio di evoluzione successivo del video poker fu l'adozione del gioco da parte dei casinò online nella sua versione software, consentendo una diffusione più ampia di questo gioco d'azzardo.