Raddoppiano gli scambi

Fine settimana turbolento a Piazza Affari, il cui risultato tuttavia è il migliore dell’ottava che si conclude e che riporta il livello delle quotazioni a nuovi massimi dell’anno; con l’indice St&P al nuovo massimo assoluto dalla sua introduzione, nel giugno 2003. Il tutto supportato da un raddoppio nel volume degli scambi, con oltre 7,7 miliardi di controvalore, che rappresenta il nuovo record del 2005. Gli ultimi sviluppi della vicenda Bpi hanno mosso nuovamente le acque nei titoli coinvolti, con la «Lodi» che, dopo un balzo del 6% ha chiuso a 6,59, in recupero del 2,7%. Limate anche le altre banche del gruppo, con Reti bancarie in calo dello 0,7% e Biepielle investimenti dello 0,8%; crolla Montepaschi (meno 2,5%). Al palo le Unipol ordinarie e in lieve recupero le privilegiate. Il probabile riassetto nel comparto delle «popolari» ha fatto riemergere un certo interesse per Popolare Milano (più 4,9%), per un suo ipotetico intervento nei nuovi assetti del comparto. Recupera Popolare Intra (più 2%). Negli assicurativi è riemersa Alleanza (più 4,4%), per il ritorno di rumors su un possibile concambio con le Generali. Negli energetici boom di Edison (più 4,3%), realizzi su Fiat (meno 1%).