Raddoppiano gli ubriachi al volante: dieci multe al giorno

Sono aumentati i controlli, ma anche le contravvenzioni. Il Compartimento della polizia stradale della Lombardia confronta i dati rilevati nel luglio dello scorso anno a Milano - in particolare lungo le tangenziali e le vie limitrofe - con quelli del mese appena trascorso. E così emerge che le multe per guida in stato di ebbrezza sono state 295 (circa dieci al giorno) contro le 243 del 2010. E a ben 148 conducenti, il cui tasso alcolemico superava il grammo e mezzo per litro, è stata ritirata la patente: lo scorso anno, nel medesimo lasso di tempo, erano stati 83.
Nel dettaglio sono stati svolti controlli serrati nei fine settimana, con 661 automobilisti controllati, 148 patenti ritirate e 1480 punti tolti (830 nel luglio 2010). Sequestrati, sempre per ragioni legate all’abuso di alcool, anche 23 veicoli: nel luglio 2010 i sequestri eseguiti per lo stesso motivo erano stati 15.
Purtroppo, secondo la Stradale di Milano, sono ancora in molti a non sapere cosa rischiano se vengono sorpresi alla guida in stato di ebbrezza. Le norme in materia sono molto severe, ma soprattutto i più giovani non ne sono a conoscenza.
Nel caso in cui il tasso alcolemico sia compreso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro le sanzioni che si rischiano sono un’ammenda da 500 a 2.000 euro e la sospensione della patente da 3 a 6 mesi. È prevista la sottrazione di 10 punti dalla patente, 20 punti per chi ha preso la patente dopo il 1 ottobre 2003 e da meno di 3 anni.
Se il tasso alcolemico è tra 0,8 grammi e un grammo e mezzo per litro le sanzioni che si rischiano sono un’ammenda da 800 a 3.200 euro e l’arresto fino a 6 mesi con sospensione della patente per un periodo di tempo variabile tra 6 mesi e 1 anno.
Infine, se il tasso supera il grammo e mezzo per litro le sanzioni che si rischiano sono ovviamente ancora più alte e più severe: un’ammenda tra 1.500 e 6.000 euro e l’arresto da 6 mesi ad 1 anno, con un minimo di 6 mesi. La sospensione della patente da 1 a 2 anni e la confisca (preceduta dal sequestro preventivo) del veicolo con una sentenza di condanna.
E se un conducente rifiuta di sottoporsi al controllo dell’etilometro? In quel caso commette un illecito penale con le seguenti sanzioni: arresto da tre mesi ad un anno, un’ammenda da 1.500 a 6.000 euro, la sospensione della patente per un periodo da 6 mesi a 2 anni e la revoca nel caso in cui il conducente sia stato condannato per il medesimo reato nei due anni precedenti, nonché la confisca del veicolo.