Radio Alice e A/Traverso come cambiò la comunicazione

«C’è una cosa che in questi giorni di scontata rievocazione non viene detta come dovrebbe - scriveva ieri Luciano Lanna sul Secolo d’Italia - il ’77 non può essere catalogato solo come l’anno di una rivolta generazionale o, peggio, come l’acme degli anni di piombo». Ovvero un invito a non dimenticare che gli aspetti più profondi e innovativi del movimento del ’77 «devono ancora essere esplorati e valutati». In quell’anno i giovani scoprivano infatti nuovi riferimenti estetici, a destra come a sinistra, e fenomeni come «Radio Alice, Zut, A/Traverso hanno indicato modelli di comunicazione straordinari».