Radio taxi festeggia i 50 anni con un regalo al Duomo

Il 26 settembre i 1393 soci del servizio di auto bianche inaugureranno la sede nuova di via Murat e consegneranno la presidente della Fabbrica del Duomo il loro contributo per il restauro della Guglia maggiore

Anche i taxisti si mobilitano per la loro Madonnina. Non è caduto nel vuoto dunque il grido di allarme lanciato lo scorso luglio dal presidente della Fabbrica del Duomo Angelo Caloia per la mancanza di fondi necessari per il restauro non solo della Madonnina (costo stimato 9 milioni di euro) ma anche per la gestione ordinaria. Ecco allora che Radiotaxi 8585, il più antico d'Europa e pioniere assoluto in Italia, ha colto la palla al balzo e in occasione dei suoi cinquant'anni, invece di ricevere regali, ha oenstao di farli. IL servizio festeggia con l'inaugurazione della nuova sede di via Murat il 26 settembre con un open day e una donazione alla Fabbrica del Duomo.
Radiotaxi 8585 vanta un primato assoluto nella tecnologia: è stato il primo ad utilizzare il sistema satellitare GPS a gestione completamente automatica, rivoluzionando il sistema di lavoro dei radiotaxi italiani. «La sua sala radio, per molti anni installata agli ultimi piani della Torre Velasca, rappresenta un vero simbolo di Milano e dimostra il forte legame che unisce il radiotaxi alla città. I 1393 soci, da sempre sensibili al tema della solidarietà, vogliono ribadirlo con una donazione alla Veneranda Fabbrica del Duomo: il 26 settembre, alla presenza del sindaco e di altre autorità, i tassisti dell'8585 consegneranno al Presidente della Fabbrica, professor Angelo Caloia, il loro contributo al restauro della Guglia Maggiore della Cattedrale. Radiotaxi 8585 è sempre stato in grado di soddisfare tempestivamente le esigenze di mobilità dei milanesi. Nel 2008, con 3,5 milioni di chiamate, sono stati raggiunti i livelli massimi di lavoro che hanno dato uno "schiaffo" alla crisi».