Una Radiolina per bimbi: le mamme e i papà l’accendono su Internet

Apre a ottobre sul web: musica, giochi, storie e ricette 24 ore su 24. La clinica De Marchi l’ha già «prenotata»

Uno lavora in banca, l’altra fa l’avvocato. Tutti e due un giorno hanno dimenticato a casa il cd con le musiche per i bimbi, Federico di sei anni e Camilla di due. «La mia canzone, la mia canzone», ha reclamato la piccola con la mamma, Mariafrancesca Ferrara, mentre andavano in auto all’asilo. Stessa scena quando è toccato al papà, Roberto Casaletti, andare a riprenderla la sera. E a tutti e due, per caso, si è accesa la stessa lampadina. «Esiste una radio dedicata al jazz, alla musica classica, allo sport - racconta Mariafrancesca - possibile che non ci sia neanche una stazione per i bimbi?». Ne hanno parlato tra loro, poi hanno coinvolto altri amici genitori (Manuela Torre, zia di due bimbi, e Barbara Nardulli mamma di una, anche loro avvocatesse) più uno staff di collaboratori, e insieme hanno creato la prima radio web al mondo solo per i piccoli («i costi per una stazione fm erano troppo alti», spiega). A ottobre, grazie a questo team di ingegnosi genitori della zona 4, aprirà www.laradiolina.it, che trasmetterà 24 ore su 24 musica e programmi per i bimbi. Il progetto ha già ottenuto il patrocinio del Comune di Milano, alla clinica pediatrica De Marchi sono pronti ad «accenderla» nei reparti, e i creatori sperano che l’esempio sia seguito da altri ospedali milanesi. «Con due figli piccoli, lo abbiamo provato - spiega Mariafrancesca Ferrara -: quando si tratta di portarli al pronto soccorso l’attesa per loro è snervante, non bastano i personaggi dei fumetti appesi ai muri a rasserenarli. Una musica dedicata a loro invece può avere un effetto positivo, distrarli». Idem se una mamma di notte deve alzarsi per allattare il piccolo: «Potrà sintonizzarsi sulla musica “baby classica” trasmessa a quell’ora via web».
Il portale infatti è dedicato ai bambini tra zero e 12 anni, ma anche a genitori, educatori e alle strutture pubbliche e private frequentate dai più piccoli, con un mix di musica, informazione e intrattenimento. Le rubriche parlate, sempre molto brevi, sono previste in quattro fasce orarie: alle 8, ad esempio, l’almanacco della Radiolina.it e le informazioni meteo a misura di bambino; alle 12 le ricette di «cuoca Lina» e le barzellette; alle 17 la favola a puntate «Le storie di nonna Lina» con concorsi abbinati e premi fedeltà; alle 19.30 brevi notizie sul giorno che segue (come «domani è il 19 marzo, fai gli auguri al papà») e la fiaba della buona notte. Ma sul portale ci saranno anche sezioni a scelta (da «scambiolina» dedicata al riciclo al karaoke ai giochi). Chi è interessato più scrivere a info@laradiolina.it.
«È un progetto innovativo che merita di essere sostenuto - ammette l’assessore al Decentramento Ombretta Colli che ha concesso il patrocinio -. A ottobre ci sarà una festa alla Palazzina Liberty per lanciare la Radiolina e farla conoscere ai bimbi come una nuova amica che potrà tenere loro compagnia, facendoli divertire in modo semplice ed educativo».