Raffineria di hashish in casa, arrestati due fidanzati

Nell’appartamento la coppia aveva 5 chili di droga e un laboratorio per preparare e confezionare le dosi

Una vera e propria raffineria di hashish è stata scoperta nel centro di Roma dai carabinieri della stazione San Pietro. In un appartamento all’interno di un elegante palazzo di viale Medaglie D’oro i militari hanno arrestato una coppia di fidanzati romani, lui 29enne e lei 22enne, trovati in con oltre 5 chili di hashish in parte già suddivisa in dosi e pronte per la vendita. I due giovani avevano allestito un laboratorio attrezzato con reagenti chimici, ampolle, distillatori, bilancini di precisione, misuratori graduati e quant’altro necessario per confezionare le dosi di stupefacente.
Nella sala da pranzo i militari dell’Arma hanno trovato anche una macchina pressatrice di grosse dimensioni, con funzionamento a pompa idraulica, utilizzata dalla coppia per ridurre lo stupefacente in panetti. La droga era stata accuratamente nascosta nei filtri assorbi odori della cappa della cucina, all’interno di alcune scarpe riposte nella scarpiera e all’interno di un borsone tra gli indumenti della ragazza. I due fidanzati dovranno ora rispondere delle accuse di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti.