Rafforzata la scorta al senatore nero

È stata visibilmente rafforzata la protezione del senatore nero Barack Obama da parte degli agenti del servizio segreto. Almeno una dozzina di agenti seguono adesso costantemente il candidato alla Casa Bianca a ogni evento mentre si sono intensificati i controlli sugli spettatori e sui giornalisti e fotografi che assistono in New Hampshire agli eventi della campagna elettorale. Obama era già stato protetto da una scorta mesi fa, dopo che una serie di minacce di morte erano scaturite su Internet e altrove, ma dopo il successo in Iowa, che ha fatto del senatore il favorito alla nomination democratica alla presidenza, la presenza degli agenti si è fatta più visibile e consistente. Gli agenti entrano soprattutto in azione quando Obama comincia a stringere la mano agli spettatori: il senatore è protetto spesso da tre agenti per fianco che scrutano con nervosismo la folla. Della scorta fanno parte anche unità con cani addestrati a fiutare esplosivi. La attrezzatura degli operatori viene controllata prima di ogni evento elettorale.