Ragazza disabile «lasciata» sull’auto

Per 30 minuti si sono «perse»: la figlia disabile di 14 anni è rimasta sull’autobus mentre la mamma disperata è andata a chiedere aiuto allo stabilimento Trambus di Collatina. Ma si sono ritrovate grazie all’intervento di un autista di 30 anni. Lunedì pomeriggio, Oscar Pagliaretti, il conducente, era in servizio sulla linea 508 e stava percorrendo via Prenestina, quando una passeggera lo ha avverto che una ragazza diversamente abile era stata appena «dimenticata» sul mezzo pubblico. L’autista ha subito fermato l’autobus, sia per dare tempo alla madre di ritornare sui propri passi. «Mi sono immediatamente reso conto - ha raccontato - che si trattava di una giovane con serie difficoltà. Così ho deciso di ripartire, non prima di aver avvertito la centrale operativa dell’azienda per sollecitare le forze dell’ordine». Contemporaneamente la mamma si era recata allo stabilimento di Collatina per chiedere aiuto. E grazie alla centrale di Trambus in poco più di mezz’ora mamma e figlia si sono potute riabbracciare.