Ragazza muore dopo la lampada abbronzante

da Bari

Stava facendo una doccia abbronzante, quando all'improvviso si è sentita male ed è crollata al suolo: lei, Isabella Ruggeri, 22 anni, è morta più tardi in ospedale. «Arresto cardiocircolatorio», hanno scritto i medici sul referto. È accaduto a Bisceglie, una trentina di chilometri da Bari. Sulla tragedia sono state avviate indagini da parte dei carabinieri. La Procura di Trani ha aperto un'inchiesta: il magistrato inquirente, il sostituto procuratore Bruna Manganelli, ha disposto l'autopsia per fare luce sulle cause del decesso. L'esame sarà effettuato domani.
L'allarme è stato dato da un'estetista del centro Rinascita, là dove la ventitreenne si era recata per fare una doccia abbronzante. All'improvviso, dopo pochi minuti, si è sentito un forte rumore, la dipendente ha deciso di controllare e ha trovato la ragazza sul pavimento, priva di conoscenza. Sono scattati i soccorsi, è arrivata l'ambulanza, ma la corsa in ospedale è stata inutile. I medici non hanno potuto far nulla per strapparla alla morte. Gli investigatori stanno anche verificando se all'origine del malore vi possa essere qualche patologia: la ragazza - è venuto fuori dagli accertamenti - soffriva di pressione bassa ma era una cliente abituale del centro e non aveva mai avuto alcun problema.