Le ragazze pon-pon affascinano la Liguria

Accantonato il costume da bagno e in attesa del primo freddo, l'annosa questione della forma fisica è semplicemente rimandato fino alla primavera, in attesa che le palestre incomincino a riempirsi in vista dell'estate. Sono molti però coloro che ogni anno alle porte dell'autunno decidono di provare un programma di allenamento più costante e duraturo, cimentandosi con le palestre più di grido e le ultime mode in fatto di fitness. Da quest'anno a Genova arriva il cheerleading, uno sport divenuto famoso in Italia per l'avvenenza e le coreografie delle cosiddette «ragazze pon-pon»: «il cheerleading è un fenomeno americano che si sta affermando anche in Europa grazie a numerosi film, quali per esempio “Ragazze nel pallone” con Kirsten Dunst, che ne hanno aumentato la popolarità: la cultura pop americana ha influenzato notevolmente la scena pop europea, stravolgendo e introducendo nuovi stili di danza quali hip hop, house, waacking, b-boying e il cheerleading appunto». La giovane italo-olandese Francesca Dentice insegna alla Arti's di Via Palmaria dal 2006 e ha acquisito il titolo di Istruttrice Choreographic Team e di Coach Nazionale rilasciato dalla Ficad, la Federazione Italiana Cheerleading nata con lo scopo di promuovere il cheerleading acrobatico e dance, in Italia: «L'obbiettivo è di creare una coreografia accattivante, dinamica e potente con movimenti precisi, grintosi e sincronizzati alla perfezione. Al contrario di quel che si crede questo è uno sport altamente competitivo, con gare a livello locale, regionale, statale, nazionale e internazionale».
Gli Stati Uniti sono l'indiscussa patria di questo sport ha timidamente iniziato a affermarsi anche in Italia: squadre professionali di cheerleading affiancano i più noti campionati americani quali il NFL (National Football League), NBA (National Basket Association), MLS (Major League Soccer) e il NLL (National Lacrosse League): «In Liguria non esiste ancora una squadra di cheerleaders. Il nostro progetto è quello di creare una squadra per introdurre il cheerleading, nella sua accezione più dance e meno acrobatica, nel panorama locale della pallavolo, del rugby, e perché no, anche nel calcio. Naturalmente l'obbiettivo è vincere i campionati Italiani 2012, che si svolgeranno a Modena il 10 e 11 marzo 2012».