Ragazzi in gara per uno spot sulla guida sicura

Gli alunni delle scuole elementari, medie e superiori di Milano possono improvvisarsi attori, registi e cameraman. Lo scopo è realizzare uno spot o un cortometraggio sulla sicurezza stradale da presentare al concorso «Cinema in sicurezza» promosso da Comune, scuola della polizia locale e rivista Quattroruote. I lavori - una clip di trenta secondi o un breve filmato di 15 minuti dedicati alle regole e agli accorgimenti per guidare sicuri - possono essere presentati fino al 31 marzo prossimo. «Nel mondo - ricorda il vicesindaco con delega alla Sicurezza Riccardo De Corato - muore per incidente stradale un ragazzo ogni 90 secondi, per un totale di oltre mille giovani con meno di 25 anni ogni giorno. L’educazione stradale, la cultura della sicurezza e del rispetto della vita altrui, non possono essere più soltanto valori astratti». Per questo Comune e polizia locale hanno scelto di coinvolgere direttamente i più giovani in un esperimento di «sicurezza partecipata». «In questa iniziativa - continua De Corato - i ragazzi assumono la duplice veste di allievi e di educatori, realizzando un filmato che servirà per la sensibilizzazione di altri giovani come loro». Anche se negli ultimi anni a Milano il numero di incidenti si è ridotto - dai 31.907 del 2002 ai 24.271 del 2007 -, il vicesindaco ha invitato a non abbassare la guardia: «Sarebbe opportuno - conclude - che tutte le scuole superiori dedicassero un’ora alla settimana a corsi sul codice della strada».