Le ragazzine a caccia di autografi

da La Spezia

Una grande festa, con i tifosi, o meglio i cacciatori e le cacciatrici (le ragazzine veramente si sprecavano), ad assediare la formazione juventina per uno scatto con il telefonino o per un autografo, ben più difficile da ottenere.
La sfida calcistica Spezia-Juventus è stata anche questa.
L'albergo dove erano ospitati i bianconeri pacificamente assediato per due giorni, con ragazzine che hanno sopportato pioggia e freddo anche solo per vedere salire Buffon sul pullman. Pensare che sino a pochi anni fa il portierone giocava, ma da terzino, in una squadra giovanile sprezzina.
Insomma un’atmosfera di festa e tanta voglia di vivere appieno l’evento sportivo che la città levantina aspettava da tanto tempo.
Disagi, inevitabili, ci sono stati ma lo per la viabilità con strade chiuse sin dal mattino. Ci ha messo una pezza la bella giornata di sole che ha invogliato gli spezzini tutti a fare una passeggiata, magari con la speranza di incrociare qualche vip che in auto si stava avvicinando allo stadio.