Il ragazzino anti Cav predica sulla scuola dall'istituto superchic

Ormai Giovanni Tarizzo è una star del web. Ma il ragazzino di 13 anni che sabato scorso si è esibito al PalaSharp in una intemerata di due minuti contro il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nonostante la sua giovanissima età, non si pone subito come un modello di corerenza. Come ha rivelato «il Giornale» nei giorni scorsi, Giovanni Tarizzo è il figlio di Elisabetta Rubini Tarizzo, una delle animatrici dell’iniziativa di Libertà & Giustizia e soprattutto avvocato di fiducia di Carlo De Benedetti nel processo sul Lodo Mondadori.
Il vizietto di giocare a nascondino è di famiglia, tanto è vero che nei giorni scorsi la madre pontificava sui guai giudiziari del Cavaliere su La7 nel salotto di Lilli Gruber senza ammettere di essere controparte, non certo osservatrice neutra.
Ma il buon Giovanni, secondo quanto risulta a «Dagospia», è andato pure oltre. Il ragazzino ha criticato il governo perché «parla di scuola pubblica solo per tagliarne i fondi». Peccato che lui frequenti lo chicchissimo (e carissimo) collegio milanese San Carlo.