Ragazzo di 24 anni tenta di uccidere il rivale in amore

Ha accoltellato sei volte il rivale in amore e poi ha telefonato ai carabinieri gridando: «Ho fatto una cavolata... una gran cavolata». Sporco del sangue dell’altro ragazzo, alle due del mattino, il ventiquattrenne Alessandro Castagnino si è sfogato con i militari per un gesto che poteva finire in tragedia. Ci è mancato davvero poco. Il giovane, infatti, l’altra notte, accecato dalla gelosia ha quasi ucciso Mauro Macaluso, di un anno più giovane di lui, dopo averlo scoperto a letto con l’ex fidanzata, di 19 anni. La vittima, operata d’urgenza per le gravissime ferite all’addome, si trova ricoverata al San Martino nel reparto di Rianimazione. I medici non hanno sciolto la prognosi. Intanto i carabinieri del Reparto operativo di Genova stanno cercando di ricostruire, anche grazie alla testimonianza dell’aggressore e della ragazza, quanto accaduto l’altra notte (...)
SEGUE A PAGINA 44