Raggiunto l’accordo per Roma

Un aiuto economico di 500 milioni di euro subito; lo sblocco di altri 1,4 miliardi di euro di fondi dalla Regione e la nomina di Gianni Alemanno a commissario straordinario «a tempo determinato» per la gestione dell’emergenza del bilancio capitolino. Sono queste le decisioni prese dal governo ieri dopo una laboriosa mediazione tra le diverse anime della maggioranza e che oggi saranno spiegate nel dettaglio dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti. Le scarne notizie sono state anticipate ieri a tarda sera dallo stesso sindaco di Roma, il quale ha spiegato che i suoi “poteri speciali” dureranno fino al 30 settembre 2008, termine entro il quale lui stesso dovrà predisporre un piano straordinario per avviare il risanamento dei conti del Campidoglio. Il piano dovrà essere sottoposto all’ok del Consiglio dei ministri.