Ragioneria, diploma vincente: è il più richiesto dalle aziende

Una ricerca della Camera di commercio dimostra che nel 2006 ne sono stati assunti 10mila, la metà a tempo indeterminato

Ormai è il segreto di Pulcinella, qual è la scuola superiore che spalanca le porte sul mondo del lavoro, subito, senza perdere nemmeno sei mesi di tempo? L’istituto per ragionieri. Il passa-parola è stato ratificato da una ricerca della Camera di Commercio che dimostra che il 41,2 per cento delle richieste di assunzione di diplomati da parte delle imprese interessa i ragionieri.
Su un totale di 24mila diplomati richiesti, pari al 41 per cento del totale delle assunzioni previste per il 2006 nella provincia milanese, circa 10mila sono le richieste di diplomati in ragioneria, duemila dall'indirizzo meccanico e circa 1.500 da quello informatico, con la possibilità, per il 55 per cento di loro, di un contratto a tempo indeterminato. Ma gli altri studenti non devono perdere la speranza. I diplomati con indirizzo termo-idraulico, tessile e moda e agrario-alimentare hanno alte possibilità (rispettivamente il 95, il 77 e il 72 per cento) di trovare un posto fisso, nonostante siano difficili da trovare per le imprese ma molto ricercati, insieme agli specializzati in indirizzo turistico-alberghiero. Anche per chi ha una qualifica professionale di tre anni vince l'indirizzo amministrativo-commerciale (2.360 assunzioni), seguito a breve distanza dal turistico-alberghiero (2.020), mentre rimangono più staccati il meccanico (1.150) e il socio-sanitario (960). I most wanted sono gli specializzati in legno e arredamento e estetisti-parrucchieri. «I dati dimostrano che la nostra città è capace di dare un futuro ai giovani - ha detto Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio -. Il compito delle istituzioni è quello di incentivare e facilitare l'incontro fra la domanda delle imprese e l'offerta del sistema scolastico».