Rahlves accredita anche il suo cane

Stranezze olimpiche: il velocista statunitense Daron Rahlves, analogamente a quanto fa in tutte le gare di Coppa del mondo, si è presentatro all’appuntamento olimpico accompagnato non soltanto dalla moglie, ma anche dal suo cane, un husky siberiano - si vive sempre in un mondo di neve - del quale non è dato di sapere il nome. Fin qui, stranezza comprensibile. Il fatto è, però, che gli organizzatori a Rahlves hanno fornito tre «passi»: uno per lui, uno per la signora, uno per il cane. Anche quest’ultimo con tanto di fotografia: del cane, naturalmente.