Rai, la Bindi spegne Veltroni: che demagogia

La proposta di Walter Veltroni, favorevole alla sostituzione del cda della Rai con un amministratore unico, apre un nuovo fronte nella guerra per la segreteria del Pd. La prima ad attaccare il sindaco di Roma è infatti la sua «rivale», il ministro per la Famiglia Rosy Bindi, che mostra di non temere lo scontro diretto con il «gigante buonista». «Non mi convince la proposta di sostituire il cda della Rai con un amministratore unico - ha detto la Bindi -. Trovo demagogico pensare che questa soluzione sia di per sé garanzia di autonomia e indipendenza. Non si capisce perché dovremmo ripiegare su soluzioni tecnocratiche».