Rai, il cda sposta Saccà: "Illegale, farò ricorso" A Rai Fiction Del Noce

Quattro voti a favore e uno contrario. Dopo le fumate nere il consiglio di amministrazione di viale Mazzini approva la proposta del dg Cappon di trasferimento. I consiglieri del Pdl non hanno partecipato al voto

Roma - Spostato Saccà. Il consiglio di amministrazione della Rai ha approvato il trasferimento di Agostino Saccà dalla direzione di Rai Fiction alla direzione commerciale. Con quattro voti a favore e uno contrario il cda ha approvato la proposta del direttore generale Claudio Cappon. Hanno votato a favore del trasferimento del direttore di Rai Fiction il presidente Claudio Petruccioli e i consiglieri Alessandro Curzi, Carlo Rognoni e Nino Rizzo Nervo in quota centrosinistra. Decisivo (perché ha consentito di arrivare al numero legale per rendere valida la votazione) il voto contrario espresso dal consigliere in quota Udc Marco Staderini. Assente dalla seduta Gennaro Malgieri, gli altri tre consiglieri vicini al Pdl (Giuliano Urbani, Giovanna Bianchi Clerici e Angelo Maria Petroni), che erano collegati telefonicamente con il cda, non hanno partecipato al voto, scollegandosi dalla teleconferenza.

Del Noce Al posto di Saccà il cda ha nominato Fabrizio Del Noce come nuovo direttore di Rai Fiction. Lo ha deciso il consiglio di amministrazione di Viale Mazzini che ha votato la proposta del direttore generale Claudio Cappon. Sei i voti favorevoli, Angelo Maria Petroni contrario, Giovanna Bianchi Clerici si è astenuta.

Saccà "Sono sereno e ho la consapevolezza di essere nel giusto". È la reazione di Agostino Saccà, intervistato da SkyTg24, alla decisione del cda Rai che lo ha rimosso dalla direzione di Rai Fiction e lo ha trasferito alla direzione commerciale. Per Saccà la scelta del cda è "illegittima e infondata" ed è la "prosecuzione di un provvedimento disciplinare che si era concluso. Farò ricorso, ho fiducia nei giudici, quanto accaduto va contro la legge" ha aggiunto Saccà.