La Rai ha trasformato gli aumenti sull’Ici in sconti del Comune

Il fatto. Giovedì 26 pomeriggio, sono stato invitato, come gli altri capigruppo del consiglio comunale genovese ad un convegno sull’Ici, organizzato dall’Associazione della Proprietà Edilizia, presso la sala della Fondazione Carige.
Nonostante fossi stato intervistato dalla troupe televisiva subito dopo l’assessore comunale al bilancio, in occasione della trasmissione televisiva il montaggio ha escluso completamente la mia dichiarazione, unica che contestava gli aumenti dell’Ici che la Giunta del Comune di Genova si accinge a propinare ai propri amministrati.
Anzi dal servizio, edizione notturna del telegiornale Rai 3, mentre riportava solo due dichiarazioni - dell’assessore Liccardo e del titolare di un’associazione degli inquilini, vicino, se non organico alla sinistra - emergeva, non l’aumento dell’Ici sugli immobili cittadini, compresa la prima casa, ma una sua diminuzione, giocando sull’equivoco che, rispetto a quanto preannunciato, l’aumento sarebbe stato ridotto.
Questo comportamento è molto scorretto e non fa onore al servizio televisivo pubblico.
Ritengo doveroso stigmatizzare tale comportamento.