Rai, parte «Alice» «Troppo lavoro per i giornalisti»

«La partenza del programma «Alice» nella prima serata del giovedì su Raidue, sotto la responsabilità di Anna La Rosa (già direttore della Tsp e responsabile del programma di Raitre «Telecamere»), ha fatto registrare il diretto e massiccio coinvolgimento, in personale e strutture, della Testata Servizi Parlamentari». Un avvio positivo che però non ha stemperato vecchie ruggini; il comitato di redazione ha infatti posto l’accento sulla «grande preoccupazione per le conseguenze negative su una struttura che, già in sofferenza di organico, deve affrontare numerosi impegni editoriali». I sindacalisti hanno messo in evidenza che alcuni giornalisti vengono utilizzati «al di fuori di precise regole» che pongono «seri problemi di tutela contrattuale e sindacale». La rappresentanza dei redattori si è detta preoccupata anche per il fatto che è ormai imminente «la partenza delle tribune politiche ed elettorali e gli impegni dei Servizi Parlamentari della Rai si moltiplicheranno entrando in una fase delicatissima sotto il profilo editoriale». Per tutte queste ragioni e per queste preoccupazioni i rapporti fra l’azienda e i rappresentanti dei giornalisti si stanno facendo più difficoltosi e il Cdr della Tsp ha avanzato una richiesta di incontro urgente ai vertici Rai.