Rai, Veltroni: "Ostruzionismo se Villari resta"

Il Partito democratico è pronto alle
barricate in Parlamento se non si dovesse risolvere a breve il "caso Villari". Il leader del Loft non
ha indicato una strada in particolare per uscire
dall’impasse: si è limitato a ribadire la richiesta a Fini di fare
il possibile perché sia risolta la vicenda

Roma - Il Partito Democratico è pronto alle barricate in Parlamento se non si dovesse risolvere a breve il "caso Villari". Questo il messaggio che il segretario del Pd, Walter Veltroni, avrebbe consegnato al presidente della Camera, Gianfranco Fini, durante la mezz’ora di colloquio di questa mattina a Montecitorio.

Il ricatto di Walter Secondo quanto riferito da fonti parlamentari dell’opposizione e confermato da ambienti della maggioranza, il Pd sarebbe quindi pronto a fare ostruzionismo su qualsiasi provvedimento all’esame delle Camere finché la questione della Commissione di Vigilanza non sarà risolta. Veltroni non avrebbe indicato una strada in particolare per uscire dall’impasse, ma avrebbe ribadito la richiesta a Fini di fare il possibile perché si possa risolvere la vicenda. Il presidente della Camera avrebbe preso atto della posizione di Veltroni, anche considerando che una posizione così netta da parte dell’opposizione potrebbe rallentare notevolmente i lavori del Parlamento nel rush finale per l’approvazione dei provvedimenti in scadenza tra cui la stessa Finanziaria, il decreto Università e quello sui rifiuti.