Raid e attentati: quattro morti

Quattro morti tre miliziani di al-Fatah e una donna israeliana sono il bilancio di una nuova giornata di violenze. Uno studente universitario palestinese di 22 anni, ha esploso la sua furia omicida all'interno di un minibus che circolava nella città di Petach Tikwa, alle porte di Tel Aviv. Ha cominciato a colpire i passeggeri con un pugnale finché non è stato neutralizzato da due passanti. Bilancio dell'attacco: una donna di 53 anni, Kinneret Ben Shalom, uccisa, e cinque feriti. Nella notte tre miliziani di al-Fatah sono rimasti uccisi e altre otto persone sono rimaste ferite, in un raid aereo israeliano contro un centro di addestramento delle Brigate dei martiri di al-Aqsa. Una delle vittime sarebbe Adnan Bustan, uno dei principali esperti di esplosivi del terrorismo palestinese. Il capo della sicurezza israeliano Yuval Diskin ha dichiarato che «sono in fase di preparazione 50 nuovi attentati palestinesi».